Cos'è l'AIQ?

Storia e obiettivi

STORIA DELL'AIQ

Il movimento italiano del quidditch nasce nel Dicembre 2011 quando, a seguito della visione di alcuni video su Youtube e delle notizie sulla World Cup V (tenutasi a New York City nel Novembre 2011), Michele Clabassi, fondatore e primo presidente dell’allora inestistente Associazione Italiana Quidditch, decide di aprire una pagina Facebook dal nome Italia Quidditch e, al tempo stesso, di tradurre il regolamento allora in uso per guadagnare un po' di visibilità a livello nazionale.

Con il tempo nascono le prime squadre a Milano e a Roma. Queste due squadre, ed una terza, partecipano al primo torneo in Italia, il 2 Giugno 2012 a Novegro (MI). È sul'onda dell'entusiasmo di questo evento che si hanno le prime iscrizioni delle squadre italiane alla International Quidditch Association.

La nascita dell'Associazione vera e propria necessitava di uno sforzo ulteriore, avvenuto tramite l'immenso contributo di Silvia Armanini, veterana della squadra di Milano, e Gianluca Tenzone, primo vice-presidente dell'Associazione, che si sono documentati a fondo sui requisiti, i passi da compiere, le procedure da seguire, e via dicendo.

La registrazione dell'Associazione Italiana Quidditch è datata 10 Ottobre 2013, data che sancisce la creazione di un Associazione Sportiva Dilettantistica estesa sul territorio nazionale.

OBIETTIVI DELL'AIQ

Dopo essersi lasciata alla spalle il primo anno di vita associativa, l'AIQ ha un gran numero di sfide davanti a sé per le stagioni a venire.

La prima per importanza è riuscire a guadagnarsi nel tempo una legittimità come associazione sportiva, in modo che quidditch in Italia diventi un po' alla volta sinonimo di uno sport con una sua dignità, e meno un nome che suscita stupore ed ilarità in chi lo sente pronunciare in dati contesti.

Di pari passo andrà l'espansione. L'obiettivo dichiarato è raddoppiare le squadre ufficiali di anno in anno almeno per i successivi tre anni.

L'ultimo macro-obiettivo, è quello di diventare sempre di più un'organizzazione al servizio degli atleti. Se ora continua ad essere difficile trovare volontari, fondi ed altre risorse, e rispondere alle esigenze e i desideri dei soci, è da sempre un fine dell'Associazione quello di migliorarsi di stagione in stagione, divenendo in grado di dare un maggiore sostegno alle squadre nascenti, supporto alle iniziative delle squadre ufficiali, maggiori e migliori occasioni di vivere il quidditch ovunque in Italia, a tutti i livelli.

SCOPO DELL'AIQ

L'Associazione Italiana Quidditch ha lo scopo di promuovere e sviluppare lo sport del quidditch in Italia, e il quidditch italiano all'estero, al tempo stesso promuovendo la cultura promossa dall'International Quidditch Association fin dai suoi primi passi basata su: Competizione, Comunità, Creatività.

L'Inclusività è uno dei valori fondanti del quidditch a livello mondiale e l'Associazione Italiana Quidditch abbraccia in toto questo principio cercando di creare un "posto sicuro" dove chiunque possa sentirsi libero di esprimere al meglio la propria identità.

Le attività dell'AIQ vanno dall'organizzazione di tornei, alla gestione della Nazionale Italiana Quidditch, dall'espansione sul territorio nazionale promuovendo la nascita di nuove squadre, alla promozione di una cultura basata sul rispetto reciproco e dello sport per tutte le età.

IL VOLONTARIATO IN AIQ

L'Associazione Italiana Quidditch non esisterebbe senza l'incessante lavoro dei suoi volontari.

Ogni attività necessità di un gruppo di volenterosi che si cimentino nella gestione, amministrazione e organizzazione di eventi, workshop, incontri di formazione e quant'altro.

L'Associazione Italiana Quidditch A.S.D. sin dalle origini supporta i giovani che abbiano voglia fare esperienza e mettersi in gioco per perseguire un obiettivo comune: crescere insieme. AIQ offre a tutti i suoi volontari la possibilità di lavorare in autonomia, sotto la supervisione del Consiglio Direttivo e a stretto contatto con altri giovani, professionisti e non.

Qualora foste interessati ad entrare a far parte del nostro organigramma, fare esperienza di lavoro di gruppo e team building in uno dei nostri Reparti, non esitate a contattarci tramite l'indirizzo e-mail risorse.umane@italiaquidditch.com. Sono ben accetti anche nuovi progetti e proposte, qualsiasi capacità siate in grado di offrire alla nostra Associazione ci sarà utile nel breve e lungo termine.

Ad oggi più di quaranta volti si celano dietro alle attività di Italia Quidditch, siete curiosi di sapere chi sono? Cliccate il bottone qui sotto per scoprirlo!